Pubblicato il

Uno scialle facile

 

In compagnia di Momo, la mia gattina, sto lavorando a questo nuovo scialle. Con resti di cotone Drops che avevo acquistato per la copertina di Davide, morbido e piacevole da lavorare, un modello semplice e facile. Si inizia con 5 m. aumentando subito al primo ferro con dei gettati. In seguito si lavora alternando ferri a legaccio ad altri a maglia rasata, con un ferro intermedio lavorato a buchini. Gli aumento sono 4 per ogni ferro sul diritto, a inizio e fine ferro e due al centro, separati da una maglia a m. rasata. Facile, no? Ad ogni modo trovare le spiegazioni dettagliate qua sulla pagina Raverly dell’autrice Laura Linneman. (cliccate sul link, non mi chiedete poi dove trovare il modello!)

Condividi se ti piace
Pubblicato il

Completino per Davide

Si chiama così il mio nuovo nipotino, nato la settimana scorsa. Per lui che andrà in montagna al fresco nel mese di agosto, ho preparato questo golfino abbinato ad un berrettino, con lo stesso cotone usato per la copertina. Per il cardigan ho aggiunto un cotone colore ecru che avevo già in casa, ed è lavorato con la tecnica dei ferri accorciati (wrap and turn). Se non la conoscete cliccate sul link per un video esplicativo.

Sia il modello del cardigan che del berrettino li trovate nel sito di Barbara Ajroldi (cliccate sul nome per arrivare al sito).

 

Condividi se ti piace
Pubblicato il

Primavera in rosa

 

Delizioso questo giacchinodi Drops Design, con lo scollo a V e il brodo traforato. Le maniche terminano con un giro di traforato e poi a grana di riso, lo stesso che si ritrova sul girocollo e abbotonatura. E’ realizzato in cotone Drop Muskat di Garnstudio, e dato per le taglie 1/3  – 6/9 – 12/18 – 24 mesi. Si lavora con ferri circolari e diritti no. 4 (o misura adatta al vostro filato)

Si lavora in un pezzo solo partendo dal basso, all’altezza degli scalfi si separano le parti lavorando il dietro e i due davanti in modo separato. Le più brave però potrebbero tentare di lavorarlo a topdown…

Ad ogni modo QUI trovate il modello in italiano da scaricare.

Condividi se ti piace
Pubblicato il

Per l’autunno un solare abitino per bébé

abitino

Con questo bel giallo luminoso saranno allegre anche le giornate più grigie e autunnali, e non ci faranno rimpiangere l’estate appena passata. E’ un modello di Katia, la casa di filati molto conosciuta, e cliccando sul nome verrete dirottati nella pagina del modello, acquistabile per € 1,95.

Il modello è dato per le taglie da 3, 6 e 12 mesi, con ferri no. 3,5 e lavorato a maglia rasata e legaccio. Quindi moldo semplice anche per chi è alle prime armi. Occorrente 2 gomitoli di filato Merino fine, che potete acquistare insieme al modello direttamente.

Condividi se ti piace
Pubblicato il

Berretto estivo

E’ di Debbie Bliss questo delizioso cappellino per l’estate.

Leggero perché traforato, da lavorare con cotone sottile e ferri no. 3,5.

Le misure date sono per 1 / 2 anni, ma basterà aumentare la misure dei ferri per avere una taglia un po’ più grande.

Montare 94 m. e lavorare a diritto per 9 cm., diminuendo 3 m. ripartite sull’ultimo = 91 m.
Diminuzioni:

f1: “8 dir, 2m. ass.” ripetere per tutto il ferro
f2 e tutti i ferri pari: rovesciof3: “7 dir., 2 ass.” ripetere per tutto il ferro
Continuare questi due ferri fino a che rimarranno 19 m., terminare con 1f. rovescio.
In seguito: “2m. ass.” ripetere per tutto il f. e terminare con 1 dir.
Tagliare il filo e fermare le maglie.

Tesa:

Sul diritto del lavoro riprendere 92m.
lavorare un primo ferro a rovescio
1f: 1 dir. “1 aum. intercalare, 6 dir., 1 aum. 7 dir.” ripetere da ” a ” per 7 volte
2f: rovescio
3f: diritto
4f: sul rovescio “8 rov., 1 aum., 8 dir., 1 aum. 9 dir.” per 7 volte 5f: diritto
6f: rovescio
7f: sul diritto: 1 dir., “1 aum., 8 dir., 1 aum. 9dir.” per 7 volte
8f: rovescio
9f: diritto
10f: sul rovescio: “10 rov., 1 aum, 9 rov., 1 aum.” per 7 volte, finire con 1 rov. = 148 m.
11f: diritto
chiudere tutte le maglie.

Bordo traforato:
montare 4 m.
f1: (rovescio del lavoro) 2 dir., 1 gett., 2 dir
f2-4-6: tutto diritto
f3: 3 dir. 1 gett. 2 dir.
f5: 2 dir. 1 gett. 2 ass.dir, 1 gett. 2 dir.
f7: 3 dir. 1 gett. 2 ass. dir., 1 gett. 2 dir.
f8: chiudere 4 m., diritto fino alla fine
Questi 8 ferri formano un modello e vanno ripetuti fino a raggiungere la lunghezza necessaria a bordare tutto il berretto.
Attaccarlo al berretto con punti invisibili.

Condividi se ti piace
Pubblicato il

Cappellini per il sole

L’estate sembra finalmente essere arrivata, perlomeno qui nella mia zona dove fino all’altro ieri faceva fresco e pioveva frequentemente. Ora invece è tornato a splendere il sole e fa caldo. Il tempo giusto per recarsi al lido o in piscina, e allora cosa c’è di meglio che un bel cappellino in cotone per proteggere la testa dei nostri bimbi?

Come questo modellino, scaricabile gratuitamente su Raverly: P1130574_medium2

E’ dato per taglie da 1 a 4 anni, con circonferenza di cm. 51 ca. lavorato con ferri no. 4. Si lavora in tondo, iniziando al berretto, il bordo viene eseguito in seguito riprendendo le maglie.

Lavorazione circolare:

montare 144 m. e fare un giro completo a rov.
1 f. – 1 dir. “2m. ins., 1 dir” ripetere da ” a ” fino a completare il giro2 f. – tutto diritto, inserire 2 diminuzioni lungo il giro = 94 m.
3 f. – continuare a dir. fino a 10 cm. di altezza totale
in seguito diminuire ancora 4m. suddivise nel giro = 90 m.
A questo punto inserire un segnapunti per indicare l’inizio del giro.

1 giro: “8 dir., 2 m. ins.” ripetere da ” a ” fino alla fine
2 giro e tutti i giri pari: sempre diritto3 giro: “7 dir., 2 ins.” ripetere fino alla fine
Continuare ripetendo come come il 2 e il 3 giro fino ad arrivare al
g 15: 1 dir., 2 ass.
g 17: 2 ins. a dir., ripetere
g 18: lavorare tutto dir., tagliare il filo e passarlo nelle maglie rimaste per chiudere.

Bordo traforato:
sul diritto del lavoro riprendere le maglie (144 m.) e mettere un segnapunti all’inizio
g 1: [(2 dir. ins.) x 2 v., 1 gett., (1 dir., 1 gett.) x 3 v., (1 acc.) x 2 v. 1 dir.] (2 m. insieme per due volte, 1 gett. 1 dir. + 1 gett. x 3 volte, 1 acc. per 2 volte, 1 dir.)

g. 2: tutto a diritto

ripetere questi due giri per altre 3 volte, infine chiudere tutte le maglie in modo morbido.

bianco-giallo

 

 

Condividi se ti piace
Pubblicato il

Un poncho per l’estate

Si chiama Summer Night ed è di Drops questo bellissimo poncho estivo, da realizzare con due filati: alpaca bouclé e cotton viscose sempre di Drops Design. E’ lavorato tutto a legaccio, in due strisce separate che poi vanno unite per creare la forma finale. I due filati di grossezza diversa creano quell’effetto a righe che sembrano onde. (cliccate sul nome del modello per scaricare il pattern)

poncho

In questo momento i filati sono scontati, conviene quindi approfittarne anche se non si ha intenzione di realizzarlo subito. Chi lo desidera poi può scegliere altri colori, nella gamma viscosa ce ne sono veramente di stupendi!

Condividi se ti piace
Pubblicato il

Cappellini per l’estate

full_2213_97485_SunBrimHat_1Arriva la bella stagione e i bambini adorano restare fuori a giocare, in giardino, al parco giochi, sui prati. Pensiamo a proteggere il loro capo con dei graziosi berretti realizzati in cotone, magari giallo sole come questo ma impreziosito da un cordoncino in colore contrastante. La sua forma ricorda vagamente i cappelli degli esploratori del Sahara.

Oppure delizioso come questa coppolina azzurra, con il bordo a pizzo, in azzurro cielo e giallo paglierino.

full_3836_21598_SwirlingSunHat_3

 

Per un maschietto invece questo berretto di ispirazione marinara, magari abbinato alla tutina estiva:

full_6043_135604_Dungareespoloshirtandsunhatset_4

Ma se la nostra “lei” vuole essere davvero vezzosa, niente di meglio di questo berretto con fiocco lilla, la farete sicuramente felice.

full_3739_94365_ColorblockHatinfantadult_1

E che dire di questo grande fiocco giallo? Non è chic?

full_1813_135748_SunhatSolei_1

 

Tutti i modelli li trovate, a pagamento, sul sito Craftsy

 

Condividi se ti piace
Pubblicato il

Un piccolo bolero per la fine dell’estate

Per godersi ancora un po’ di sole e di caldo, prima dell’arrivo dell’autunno e dei golf di lana.

coprispalle

Ecco quindi un piccolo bolero lavorato a top-down, in cotone. Molto semplice e facile, anche per chi è principiante.

Trovate le istruzioni originali (in francese) qui e qui.

bolero

 

ESECUZIONE:

misure: 2 – 34 6 anni

MATERIALE:

100 gr. (2 gomitoli da 50gr.)
consigliata lana Idéal (Bergère de France), ma va bene anche un filato adatto al campione per ferri no. 4
Io ho usato del cotone che avevo già in casa.

Ferri circolari no. 4 (+ ev. un ferro no. 5 per chiudere le ultime maglie)

1 bottone

6 marcatori

CAMPIONE: 22 M. e 30 Ferri a maglia rasata ferri no. 4

SPIEGAZIONE:

montare 46 – 475260 m. e lavorare 4-446 righe a grana di riso.

Sull’ultimo ferro a grana di riso (rovescio del lavoro) lavorare 3m. grana di riso, inserire un Marcatore (M), 1m.dir., 1M, (mezzo davanti), 7m. (7m.,9m.,12m.) dir. (spalla destra), 1M., 24m. dir (25m.,26m.,28m.) (schiena), 1M., 7m. dir. (7m., 9m.,12m.) (spalla sinistra), 1M., 1m. dir., 1M., 3m. a grana di riso (mezzo davanti).

LAVORARE SEMPRE LE PRIME E LE ULTIME 3 MAGLIE A GRANA DI RISO.

Diritto: 3m.gr.riso, 1 gettato, 1dir. 1 gettato, 1dir. 1 gettato, 6dir. (6811), 1 gettato, 1m.dr., 1 gettato, 23 m. dir. (2425 27), 1 gettato, 1dir., 1 gettato, 5 dir. (5- 710 dir), 1 gettato, 1dir. 1 gettato, 1 dir. 1 gettato, 3 grana di riso = 56m. (57m. – 62m. – 70 m)

Rovescio: 3m. grana di riso, rovescio su tutte le maglie fino alle ultime tre m., 3m. grana di riso.

Continuare in questo modo aumentando con un gettato su tutti i 4 raglan delle spalle, e prima e dopo il bordo a grana di riso (scollo) = totale 10 aumenti a ogni ferro diritto.

A 11 cm. (12, 13, 14) di lunghezza totale, lavorare 6 ferri senza fare gli aumenti ai bordi (continuare solo con quelli del raglan) = 8 aumenti

In seguito continuare con gli aumenti del raglan, ma nello stesso tempo diminuire dal lato del bordo, prima e dopo le 3m. a grana di riso:

ogni 4 ferri: 2v. x 1m.

ogni 2 ferri: 12 volte 1m. (121314 volte)

ogni 2 ferri: 3 v. x 2 m.

(N.B. per mantenere l’effetto a-jour con le diminuzioni, fare un gettato e 1 acc.tripla: passare una m., lav.2m.assieme, accavallare la m.passata )

Nello stesso tempo: a 12 cm. (131415 cm .) di lunghezza totale dei raglan, cessare gli aumenti e lavorare 4 righe a grana di riso solo sul bordo delle maniche; il resto sempre a maglia rasata.
Dopo queste 4 righe chiudere le maglie delle maniche, e continuare unendo le varie parti.
Continuare la lavorare davanti e dietro a maglia rasata, mantenendo le diminuzioni e il bordo a grana di riso. Alla fine lavorare 6 righe a grana di riso, e chiudere tutte le maglie.

Per ottenere una chiusura che “non tira”, si suggerisce di cambiare il ferro destro con un numero più grande, in questo caso il no.5

Cucire i fili e attaccare il bottone. Come asola si usa uno degli a-jour.

Qui potete scaricare le istruzioni in pdf.

 

 

Condividi se ti piace
Pubblicato il

WWK day – ovvero la Giornata mondiale del lavoro a maglia in pubblico

Certo che gli inglesi hanno il dono della sintesi! Noi per scrivere la stessa frase, che in inglese si può comodamente abbreviare con una sigla, dobbiamo spendere un fiume di parole. Evabbè.

Questo per dire che sabato scorso, 13 giugno, era la Giornata Mondiale del Lavoro a maglia in Pubblico. Noi a Lugano l’abbiamo celebrata con un incontro allargato nel nostro bellissimo parco cittadino in riva al lago, e anche se il tempo non era dei migliori ci ha comunque concesso una pausa dalla pioggia sufficiente per portare a termine il pomeriggio. Che si è svolto piacevolmente, in compagnia di numerose appassionate di maglia, che hanno realizzato berretti e altri capi da inviare in Nepal alle vittime del terremoto.
Anche una nostra municipale, saputo della iniziativa, ha voluto raggiungerci e malgrado i suoi numerosi impegni politici si è fermata per un’oretta a lavorare insieme a noi, conversando amabilmente.
Numerosi anche i passanti che si sono fermati, incuriositi da quelle tante donne sferruzzanti, da tutto quel fermento e colori, profumi e chiacchiere. Una coppia di musici poi si è fermata poco più in là per la loro esibizione, e ci ha allietate con la loro musica. In cambio noi abbiamo offerto loro un po’ delle nostre torte e bibite.

Una bella esperienza, che speriamo di ripetere durante l’estate, anche senza la “scusa” del WWK Day!

Condividi se ti piace